• World Mappers

Guida Gay Friendly • MAROCCO | Itinerari, Consigli e Cosa Vedere | Pratica e Completa LGBT Friendly

MAROCCO GAY FRIENDLY

Soluzioni di viaggio con itinerari per scoprire tutte le meraviglie di questa destinazione, luoghi assolutamente da non perdere, consigli su dove dormire e cosa mangiare, e soprattutto suggerimenti speciali per vivere al meglio il vostro viaggio !

Benvenuti in Marocco, tra deserti, medine, spezie,

colori e profumi inebrianti che

lo rendono una destinazione da sogno.

MAROCCO GAY FRIENDLY?

In Marocco l'omosessualità maschile e femminile è considerata un reato punibile con una multa e fino a tre anni di carcere. Quando si visitano paesi come il Marocco, Discrezione è la parola d'ordine. In realtà, chiunque, sia etero che gay, dovrebbe evitare pubbliche dimostrazioni d'affetto. In questi paesi, infatti, baci ed effusioni in pubblico, sono comportamenti non accettati da parte di nessuno, a prescindere dall'orientamento sessuale. Nei paesi musulmani capita spesso di vedere uomini mano nella mano, ma bisogna fare attenzione a non fraintendere questo gesto come segno di relazione omosessuale. Infatti, qui è considerato come un gesto di amicizia. Due uomini musulmani mano nella mano non destano alcuno stupore, diverso è se a farlo sono due turisti; questo viene subito interpretato come gesto omosessuale (Se vuoi approfondire questo aspetto, ti lasciamo il link al nostro articolo sull'omosessualità negli Emirati Arabi).

Alcune città del Marocco sono più "gay friendly" di altre, anche se in Marocco non si trovano locali apertamente LGBT. Marrakech e Tangeri sono sicuramente tra queste tanto che in passato Tangeri era conosciuta come "Queer Tangeri".

Detto ciò, l'omosessualità, soprattutto maschile, in Marocco è un aspetto molto comune anche se, ovviamente, non viene vissuta apertamente.

Le App più famose di incontri vengono usate regolarmente, anche se non in modo esplicito (se aprite Grindr troverete solo corpi senza testa) e purtroppo, data la povertà, sono molti i giovani che in cambio di soldi vendono il proprio corpo.

A nostro avviso, qualsiasi turista, sia etero che gay, dovrebbe considerare tradizioni, usi e costumi del paese in cui arriva per poterlo visitare in totale sicurezza e serenità.

ITINERARI SUGGERITI

Visitare al meglio questa destinazione dipende essenzialmente da quanto tempo avete per godervela a pieno. Ecco quindi una soluzione in base al numero di giorni a vostra disposizione:

  • Giorno 1 / Day 1 - ITALIA / Tangeri

  • Giorno 2 / Day 2 - Tangeri - Asilah - Chefchaouen - Google Maps

  • Giorno 3 / Day 3 - Chefchaouen - Volubilis - Meknes - Fes - Google Maps

  • Giorno 4 / Day 4 - Fes

  • Giorno 5 / Day 5 - Fes - Midelt - Merzouga - Google Maps

  • Giorno 6 / Day 6 - Merzouga - Gole di Dades - Ouarzazate - Google Maps

  • Giorno 7 / Day 7 - Ouarzazate - Ait Ben Haddou - Marrakesh - Google Maps

  • Giorno 8 / Day 8 - Marrakesh

  • Giorno 9 / Day 9 - Marrakesh / ITALIA

(Aprendo le Mappe con Google, potrete facilmente seguire il nostro percorso)

 

Click'n'Go - Cliccando sui nomi dei luoghi potrete facilmente trovarli sulle Mappe

 

COSA VEDERE a MAROCCO?

COSE DA VEDERE in MAROCCO

Marrakesh

La maggior parte dei viaggiatori per la prima volta in Marocco ha il primo contatto a Marrakech. Questa città affascinante e talvolta faticosa, dove è d'obbligo soggiornare in un riad della medina e prendere un tè al tramonto mentre si osserva la vita e il trambusto di piazza Jamaa el Fna, simbolo del paese, oltre che tappa imperdibile.

Ci sono molte altre cose da vedere e da fare a Marrakech, una città di palazzi, mercati, giardini e moschee, anche se senza dubbio la cosa migliore è vagare senza meta per le sue strade labirintiche e trovare la vera essenza della città.

Merzouga & Deserto del Sahara

Trascorrere la notte in tenda sotto le stelle nel mezzo del deserto del Sahara è una delle migliori escursioni che si possano fare da Marrakech. Ci sono due aree principali del deserto del Sahara che possono essere facilmente visitate da Marrakech: Merzouga e Zagora.

La prima opzione Merzouga, uno dei deserti più belli del mondo in cui trascorrere una delle notti più belle della tua vita. Il deserto di Zagora si trova a circa 7 ore da Marrakech, attraversando la meravigliosa Valle del Draa. Sebbene le sue dune non siano spettacolari come quelle di Merzouga, se non hai molti giorni a disposizione, è l'opzione perfetta per vivere l'esperienza di una notte nel deserto.

Chefchaouen

Chaouen o Chefchaouen, conosciuta come la città blu, situata ai piedi delle montagne del Rif, è considerata la città più bella del Marocco. Case e vie tinte di diverse sfumature di blu rendono questa città unica e affascinante. La sua antica medina è un paradiso per gli amanti della fotografia. Qui non potrai smettere di catturare angoli incantevoli e goderti la vicinanza e l'ospitalità della sua gente. Certo, anche se passeggiare e perdersi nella medina blu è una delle cose migliori da fare in Marocco, non puoi non andare a vedere l'Alcazaba e la Grande Moschea.

Fes

Fes (o Fez), con una medina dell'VIII secolo dichiarata Patrimonio dell'Umanità e considerata la più grande del mondo, è una delle città più importanti da visitare in Marocco. A differenza della popolare Marrakech, Fez ti permette di goderti le sue strade labirintiche, visitare le sue scuole coraniche e fare acquisti nei suoi suk, con più tranquillità, cosa che dobbiamo confessare, è molto apprezzata. Il luogo più importante della medina è la conceria Chouwara, uno spettacolo di odori e colori, tra le tante cose da vedere e da fare a Fez.

E dopo aver girato la città, non possiamo dimenticare la gastronomia. Ti consigliamo, quindi, di salire su una delle terrazze con vista sulla medina, per assaggiare il miglior cous cous e tajine della città in uno dei migliori ristoranti di Fes.

Ksars di Ait Ben Haddou & Ouarzazate

Ksars o ksours sono le città fortificate dai berberi nel sud del Marocco (sebbene ce ne siano anche in altri paesi del Maghreb). È facile confondere e scambiare questo concetto con quello di kasbah, ma con kasbah ci riferiamo a un tipo di fortificazione che potremmo paragonare a un castello. L'esempio migliore e più bello di Ksar, lo abbiamo ad Ait Ben Haddou, a soli 20 chilometri a ovest di Ouarzazate, porta di accesso al grande deserto del Sahara. Lo Ksar di Ait Ben Haddou, è un meraviglioso villaggio di argilla e mattoni, congelato nel tempo in una zona arida e rocciosa. Questo Ksar dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, è stato l'ambientazione di film famosi come Lawrence d'Arabia e Il Gladiatore. Si può raggiungere Ait Ben Haddou da Marrakech in auto, taxi o bus. Tieni presente che lo Ksar è a meno di 200 chilometri da Marrakech, ma bisogna attraversare le montagne dell'Atlante e ci sono molte curve, quindi il viaggio può durare circa 5 ore.

Vicino allo Ksars di Ait Ben Haddou si trova Ouarzazate, la porta del deserto, una città del Marocco nota per essere stata set di molti film come Asterix e Cleopatra o I dieci comandamenti. Qui, infatti, si trovano diversi studi cinematografici, tra cui gli Atlas Studios, uno dei più grandi al mondo. Per questo motivo che Ouarzazate è anche chiamata la Hollywood dell'Africa.

Volubilis

Volubilis, situata a meno di 90 chilometri da Fez, è considerato il sito romano meglio conservato del Nord Africa. Questa antica città romana, inserita nella lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, conserva i resti di luoghi importanti come la Basilica e il Tempio di Giove, le terme, il foro e alcuni magnifici mosaici. Inoltre, a circa 4 chilometri da Volubilis si trova la città sacra di Mulay Idrís, dove puoi visitare la sua medina prima di recarti sul sito e fare così un'escursione di un'intera giornata.

Meknès

Meknès, la meno famosa delle quattro città imperiali del Marocco (Fès, Marrakech, Rabat e Meknès), ha un bellissimo centro storico ricco di suk e angoli magici, che siamo sicuri ti farà innamorare. La cosa migliore da fare in città è passeggiare per le strade labirintiche della medina, osservare gli artigiani che lavorano il ferro o tessono come secoli fa, oltre a visitare luoghi come piazza El Hedim, la madrasa Bou Inania, il mausoleo di Mulay Ismaíl, le madrasse o il Bab Mansour, la grande porta della medina.

Gole di Dades e del Todra

Le valli di Dades e del Todra offrono alcuni dei paesaggi più spettacolari del Marocco, con le loro gole e canyon carsici. La gola del Dades situata nell'Alto Atlante, la prima che troverete andando verso il deserto di Merzouga, è la valle che offre la maggiore varietà di paesaggi e la più spettacolare. Alcuni dei suoi luoghi più straordinari sono le formazioni rocciose conosciute come "le dita della scimmia" o le kasbah sparse in questo ambiente arido e roccioso. La Gola del Todra, situata sul versante orientale dell'Alto Atlante, con canyon rocciosi e pareti fino a 300 metri, è un paradiso per gli scalatori. Queste due valli possono essere visitate in un giorno e fanno parte del percorso che da Marrakech ti porterà nel deserto di Merzouga.

Essaouira

Essauoira, conosciuta come la perla dell'Atlantico, è un altro dei luoghi più belli da vedere in Marocco. Situata a meno di 200 chilometri da Marrakech e dichiarata Patrimonio dell'Umanità, è un'oasi di tranquillità perfetta per staccare dalla chiassosa e a volte stressante Marrakech. Questa bianca città di pescatori si distingue per la sua medina dove si può acquistare del buon artigianato e degustare prelibatezze, tra cui dell'ottimo pesce e frutti di mare.

Casablanca

Un motivo per visitare questa città è la Moschea di Hassan II che, pur essendo della fine del XX secolo, forma uno dei più bei complessi islamici tra quelli che popolano il continente africano e il più grande del Marocco. Sorge sul mare su una penisola artificiale, ha un gigantesco minareto alto 172 metri che è superato nelle dimensioni solo dal sacro santuario della Mecca. Una meraviglia a cui hanno preso parte più di 10.000 artigiani del paese per lavorare i soffitti, le pareti e le colonne con materiali di prima qualità.

Asilah

Asilah è la sorellina bohémien di Essaouira, ma la sua zona di influenza è Tangeri (a soli 40 km di distanza) e non Marrakech. Famosa per le sue strade bianche che si affacciano sull'Atlantico, si vedono emergere le influenze dei tempi del protettorato spagnolo in Marocco. Dal 1978 ogni estate ad Asilah si tiene un Festival dedicato alle arti. Pertanto, molte pareti in giro per la città vengono costantemente dipinte e rinnovate con uno dei migliori esempi di arte urbana nel continente africano.

Rabat

Rabat, nonostante sia la capitale del Marocco, non è famosa come Marrakech, non ha una medina delle dimensioni di Fez, né ha la stessa popolazione di Casablanca. È la sorella timida delle città imperiali marocchine, e anche la meno visitata. E forse è per questo che Rabat finisce per essere uno dei luoghi più attraenti e sorprendenti per i viaggiatori durante il loro soggiorno in Marocco. Sulla sponda meridionale del fiume Bu Regreg, proprio mentre sta per sfociare nell'Atlantico, emerge una piccola medina di case bianche piena di autenticità e priva di negozi di souvenir impersonali.

Tangeri

Tangeri sembra essere uno dei porti di ingresso più comuni per chi arriva in Marocco dalla Spagna. Rappresenta la decadenza e la nostalgia di una città che negli anni '20 era una "zona internazionale" e nella quale si stabilirono importanti personalità dell'arte e della cultura provenienti da tutto il mondo. Tangeri a quel tempo era considerata una città moderna, aperta e multiculturale, esempio di comunione tra tre religioni, quella musulmana, quella cristiana e quella ebraica. L'influenza degli spagnoli che l'hanno abitata fino all'inizio degli anni Sessanta è visibile in angoli e fessure, aziende e manifesti. Sebbene la sua medina bianca sia stata trascinata dal tempo e da qualche incuria che ha scheggiato le mura, conserva ancora qualcosa di ciò che l'ha resa "la città delle spie" all'inizio del XX secolo. Consigliamo una visita al museo Dar El Mandoub, l'antica Kasbah che fungeva da palazzo del Sultano di Tangeri e un drink nella grande Plaza 9 de Abril. Un'escursione molto ravvicinata che non è affatto male è quella alle grotte di Ercole o Capo Espartel.

Tetouan

Questa città è si trova a circa sessanta chilometri da Tangeri ed è conosciuta come la città bianca del Marocco con un'architettura ispano-moresca. La sua medina, Patrimonio Unesco, è da non perdere, così come il Palazzo Reale e i mercati.

COSA FARE in MAROCCO

Dormire nel Deserto

Possiamo garantire che dormire in un campo tendato nel mezzo del deserto è un'esperienza unica che ricorderete per tutta la vita. L'immensità, il silenzio e le stelle tutt'attorno. Ci sono due aree principali del deserto del Sahara che possono essere facilmente visitate da Marrakech: Merzouga e Zagora.

La prima opzione, Merzouga, uno dei deserti più belli del mondo in cui trascorrere una delle notti più belle della tua vita. Il deserto di Zagora si trova a circa 7 ore da Marrakech, attraversando la meravigliosa Valle del Draa.


Escursione alle Cascate di Ouzoud

Dopo una full immersion nel caos di Marrakesh, non c'è nulla di meglio che un'escursione alle cascate di Ouzoud, a metà strada tra Marrakech e Fez. È un posto bellissimo in un territorio ricco di fiumi, gole e vegetazione. Dopo una bella passeggiata, concediti una pausa in una dei tanti ristorantini di Ouzoud con vista cascate (Non le guide guide che vi consiglieranno i ristoranti della parte alta: sono più cari e senza vista).


Attraversare l'Atlante

Le montagne dell'Atlante sono la catena montuosa più alta del Marocco. Bisogna passare in questa zona per raggiungere il deserto tra Merzouga e Marrakech. Le strade si snodano tra le montagne ei paesaggi sono spettacolari. Sconsigliamo vivamente di fare questo percorso di notte visto che la strada non è in ottime condizioni.


Mangiare Pesce al porto di Essaouira

Essaouira è una graziosa città sul mare a poco più di un'ora da Marrakech. Camminando per le sue strade puoi ancora vedere la decadenza del passato coloniale della città. Dirigiti verso il porto dove troverai molti ristoranti per mangiare pesce e frutti di mare a un prezzo molto buono.


Tour della costa tra Essaouira e Agadir

Tra queste due città ci sono miglia e miglia di costa con grandi spiagge selvagge dove non c'è quasi nessuno. Un tour perfetto per viaggiare in furgone dato che puoi dormire in mezzo alla natura. Questa parte del Marocco è molto ventosa, quindi i tuoi compagni principali di viaggio saranno surfisti da ogni parte del mondo.


Alcazarquivir, una città poco conosciuta

Alcazarquivir è una città che, nonostante sia vicina a città molto visitate come Chef Chauen, Asilah o Larache, è fuori dal percorso che di solito si fa attraverso il nord del Marocco, il che significa che conserva ancora l'autenticità che solitamente si perde con l'arrivo dei turisti. È un centro agricolo in cui spicca il quartiere di Bad el Qued con la Grande Moschea e l'Alcazaba de los Gailán. La medina non è spettacolare come altre in Marocco, ma vedrai che il rapporto con i mercanti è molto diverso rispetto all'assillante Marrakesh.

MIGLIORI EVENTI del MAROCCO


Marathon des Sable (Aprile)

Spesso definita la corsa a piedi più dura sulla terra, la leggendaria Sabre Marathon è una corsa di più giorni in sei tappe attraverso il difficile ambiente del deserto del Sahara. circa 1.300 concorrenti provenienti da 30 paesi partecipano ogni anno, con i finalisti che completano una distanza totale di 250 chilometri. I concorrenti devono essere autosufficienti, portare il proprio cibo e le proprie attrezzature e dormire in tende comunitarie allestite lungo il percorso.


Festival Mondiale di Musica Sacra di Fez (Primavera)

Il festival mondiale di musica sacra di Fez dura nove giorni e prevede un programma di concerti all'aperto. Non sai mai cosa potresti vedere, dai dervisci rotanti iraniani ai cantanti sufi e ballerini di tutto il mondo. Tra un concerto e l'altro, puoi assaggiare cibi e bevande tipici presso le bancarelle del festival.


Festival delle Rose di Kelaa-des-Mgouna (Maggio)

La valle del mare di dades è anche conosciuta come la valle delle rose per i suoi profumati campi di rose. Ogni maggio, la raccolta viene celebrata nella città oasi di Kelaa-des-Mgouna, che ospita una grande distilleria di acqua di rose. Il festival di tre giorni inizia di venerdì, attira circa 20.000 persone e comprende sfilate di rose e bancarelle che vendono tutti i tipi di prodotti a base di rosa. L'intrattenimento prevede canti, balli tradizionali e il famoso corteo di Miss Rosas.


Festival delle Arti Popolari di Marrakech (Estate)

Il popolare festival delle arti a Marrakech attira artisti e animatori da tutta Europa e oltre. Oltre a musicisti e ballerini, si possono vedere indovini, compagnie teatrali, incantatori di serpenti e mangiatori di fuoco. Gli eventi principali si svolgono a Djemma el Fna e nelle rovine del cinquecentesco Palazzo El Badi. Da non perdere Fantasia, uno spettacolo serale che si tiene fuori le mura della città con centinaia di cavalieri in costume tradizionale.


Gnaoua Festival a Essaouira (Estate)

L'essaouira gnaoua world music festival presenta musicisti provenienti da tutto il mondo, ma è essenzialmente una celebrazione della gnaoua, un genere unico ispirato alla musica, alla danza e ai riti religiosi dei popoli berberi, africani e arabi. Il festival è stato lanciato per la prima volta nel 1997. I visitatori possono godersi quattro giorni di eventi e concerti tenuti in 20 diversi luoghi all'aperto sparsi nella storica medina di Essaouira, una delle più belle città costiere del Marocco.


Festa del Matrimonio di Imilchil (Settembre)

Ogni settembre, i membri delle comunità berbere nelle montagne dell'Atlante si riuniscono nella città rurale di Imilchil per celebrare la leggenda di due amanti berberi morti annegati dopo che i loro genitori avevano proibito il loro matrimonio. La festa del matrimonio di Imilchil consente a giovani uomini e donne di scegliere i propri coniugi (sebbene il matrimonio avvenga più tardi). L'evento è scandito da canti, balli e feste.


Eid al-Adha (Autunno)

Eid al-adha è una festa musulmana mondiale che segna la fine del pellegrinaggio annuale alla Mecca e commemora le prove del profeta Abramo, al quale Allah chiese di sacrificare il suo unico figlio. In onore di questa dimostrazione di fede, i musulmani marocchini uccidono un animale su Eid al-Adha, di solito una pecora o una capra.


Festival dei Datteri di Erfoud (Ottobre)

Organizzato per tre giorni all'inizio di ottobre, l'Erfoud Date Festival celebra la raccolta di oltre un milione di palme da dattero nella regione di Erfoud. Dopo la vendemmia, i festeggiamenti prevedono musiche tradizionali, balli e processioni. L'incoronazione della regina dei datteri è un altro momento clou, così come la corsa dei cammelli. Immergiti nella cultura berbera e assapora la cucina locale ispirata ai datteri.

DOVE DORMIRE in MAROCCO?

MIGLIORI HOTEL, VILLE & APPARTAMENTI LGBT FRIENDLY del MAROCCO

Marrakesh - Ksar Anika Boutique Hotel & Spa

Marrakesh - Riad Chocolat

Marrakesh - Riad Palais Sebban

Marrakesh - Hotel Opera Plaza

Fes - Riad El Yacout

Fes - Across Hotels & Spa

Fes - Heritage boutique hotel

Merzouga - Saharian Luxury Camp ***

Chefchaouen - Dar Echchaouen Maison d'hôtes & Riad ****

Chefchaouen - Dar Jasmine Hotel ****

Chefchaouen - Riad Lina & Spa

Chefchaouen - Riad Cherifa

Tangeri - Palais Zahia Hotel & Spa ****

Tangeri - Riad Mokhtar

Ouarzazate - Oscar Hotel by Atlas Studios ****

Ouarzazate - Dar Chamaa

Ouarzazate - Le Petit Riad Maison d'hôtes

Ouarzazate - Riad Ouarzazate

DOVE MANGIARE in MAROCCO?

MIGLIORI RISTORANTI TIPICI del MAROCCO Qualità/Prezzo

Marrakesh - €€€ - Dar Zellij

Marrakesh - €€€ - El Fenn Hotel, Restaurant and Rooftop Bar

Marrakesh - €€ - Dar Essalam (con Spettacolo di Danza del Ventre)

Marrakesh - €€ - Gran Cafè de la Poste

Marrakesh - €€ - La Table de la Kasbah (Stupenda Terrazza)

Marrakesh - €€ - Nomad

Marrakesh - €€ - Dar Cherifa

Marrakesh - €€ - Le Trou Au Mur

Marrakesh - €€ - Le Foundouk

Marrakesh - € - Henna Café (fanno anche tatuaggi all'Henné)

Fez - €€ - Restaurant bab sahra fes (Stupendo Ristorante Tipico)

Fez - €€ - Les Mystères de Dar Tajine

Fez - €€ - The Ruined Garden

Fez - €€ - Jawharat

Fez - €€ - Chez Rachid

Tangeri - €€ - Riad Al Andalous Restaurant

Tangeri - €€ - El Korsan

Asilah - €€ - Restaurante Dar Al Maghrebia

Asilah - €€ - Casa García (Ristorante Spagnolo) Asilah - € - Ali Baba

Moulay Driss Zerhoun - €€ - Walili Restaurant

Mekhnes - €€ - Aisha

Mekhnes - €€ - Restaurant Salma Mekhnes - €€ - Riad Bahia

Mekhnes - €€ - Riad Meknès

Midelt - €€ - Hôtel Kasbah Asmaa midelt

Dades Gorges - € - Café Restaurant Rooftop Atlas Dades

Dades Gorges - € - Restaurant Dar Ahlam Dades

Ouarzazate - €€ - Le Pêcheur Restaurant (Ristorante di Pesce)

Ouarzazate - €€ - Dimitri Ouarzazate

Ouarzazate - € - Restaurant Rafik (sulla strada tra Marrakesh e Ouzarzazate)

Rabat - €€ - Dar Zaki Restaurant

Casablanca - €€ - La Sqala Essaouira - €€ - The Loft

Essaouira - €€ - Restaurant ADWAK

COSA MANGIARE in MAROCCO?

MIGLIORI PIATTI TIPICI del MAROCCO


Khubz

Partiamo da un alimento che non può mancare in nessun pasto, dalla colazione alla cena. Il pane arabo, chiamato khubz, è piatto, rotondo e croccante. In tutte le città marocchine vedrai venditori di pane praticamente ad ogni angolo. Di solito viene cotto in forni a legna comuni. L'odore che emanano è incredibile! Rappresenta sicuramente il miglior complemento per ogni pasto o semplicemente per uno spuntino.


Tajine

Senza dubbio questo è il piatto forte del Marocco. La tajine è uno stufato che prende il nome dal recipiente di terracotta con coperchio conico dove viene cotto. Esistono molti tipi di tajine, eccone alcuni tra i più popolari:

  • Pollo al limone e olive

  • Agnello con prugne

  • Tajine di verdure

Tutti trascorrono diverse ore a cuocere a fuoco basso con le spezie. I sapori sono notevolmente esaltati e anche gli abbinamenti più semplici sono sfiziosi. Non abbiamo provato nessun tajine cattivo e ne abbiamo mangiati molti! Li troverete in tutti i ristoranti.


Cous Cous

Il cous cous è un altro piatto molto tipico da mangiare in Marocco. I chicchi di semola di grano possono essere accompagnati con innumerevoli ingredienti. Come per le tajiine, troverai diverse varietà di couscous nel menu di qualsiasi ristorante. Il più popolare è il cous cous di sette verdure. Tradizionalmente viene servito in una ciotola al centro della tavola e mangiato con le mani, anche se queste usanze si stanno sempre più perdendo.


Harira

Con il caldo che di solito c'è in Marocco durante tutto l'anno, non viene in mente di mangiare una zuppa. Ma non puoi non assaggiare la harira, uno dei piatti tipici del Marocco. Si tratta di una zuppa a base di pomodoro, lenticchie, ceci e altre verdure che viene solitamente servita come antipasto. Per il suo alto valore nutritivo, è ampiamente consumato per rompere il digiuno durante il mese del Ramadan.


Pastilla o B'Stilla

La pastilla è uno dei piatti più tipici da mangiare in Marocco. Si tratta di una torta salata tradizionalmente a base di carne di piccione, anche se oggi si usa il pollo speziato con pepe, cannella, zafferano e zenzero. Questa ricca preparazione viene avvolta nella pasta sfoglia, creando una forma di torta rotonda che viene servita in porzioni. Deliziosa!


Sardine

Finora abbiamo citato solo piatti tipici da mangiare in Marocco a base di carne. Ma su tutta la costa del paese si mangia molto pesce e crostacei. Sapevi che il Marocco è il più grande esportatore di sardine al mondo? Ci sono tanti modi per mangiarle. Dalla sardina grigliata con una spruzzata di limone a quella ricoperta di chermoula, una salsa speziata molto ricca a base di prezzemolo, coriandolo e succo di limone.


Mechoui

L'agnello alla griglia è la specialità culinaria di Marrakech, anche se può essere provato in tutto il Marocco. La carne viene arrostita nel terreno e questo tipo di cottura rende l'agnello molto tenero e saporito, praticamente si scioglie in bocca.


Kefta

Un altro piatto delizioso da mangiare in Marocco è la kefta, un impasto a base di carne macinata che può essere gustato in tanti modi diversi: hamburger, pinchos e anche come base per una tajine con salsa di pomodoro e uova.


Dolci Marocchini

I dolci marocchini sono un universo separato. Ci sono un sacco di opzioni per tutti i gusti! Nei suk di tutte le città troverai bancarelle piene di dolci a base di pasta sfoglia. Di solito sono fatti con farina, zucchero, mandorle, miele e decorati con sesamo. Il dolce tradizionale che ci è piaciuto di più è stato il Chebakia, una sfoglia al gusto di anice ricoperta di miele e sesamo.


Thé alla Menta

La bevanda nazionale marocchina: il tè alla menta. Non importa quanto sia caldo, non appena arrivi in ​​​​qualsiasi alloggio ti verrà servita un tè bollente. È un segno di cortesia ed è buona educazione non rifiutarlo. Per fortuna è buonissimo. Di solito è una base di tè verde con molte foglie di menta e zucchero.

CONSIGLI di VIAGGIO sul MAROCCO dei World Mappers

  • Un itinerario altamente consigliato è quello noto come la "Via delle Mille Kashba", che attraversa alcuni dei paesaggi più suggestivi nel cuore del Marocco. Le soste saranno infinite, soprattutto per conoscere le kasbah, costruzioni fortificate tipiche della parte meridionale del Marocco. Per noi, le tre kashba da non perdere sono: la Kasbah di Amridil vicino a Skoura, la Kasbah Taourirt a Ouarzazate e la Kasbah Telouet nella valle di Ounila (oltre alla già denominata Ait Ben Haddou).

  • Uno dei posti da non perdere in Marocco sono le Cascate di Ouzoud, situate a 150 chilometri da Marrakech, nelle montagne dell'Atlante, sono le più spettacolari del Marocco e del Nord Africa. Cascate di oltre 100 metri formate dal fiume Ouzoud, in cui, oltre a fare un bagno nelle sue acque fredde, potrai godere di un ambiente e una vegetazione molto diversi dai paesaggi tipici del Marocco. Inoltre, durante la passeggiata attraverso le cascate potrai aggirarle su entrambi i lati e vedere alcuni dei loro abitanti più curiosi: le scimmie.

  • Segnati un altro luogo meraviglioso da vedere in Marocco, il Palmeto di Skoura. È il risultato dell'oasi che il sultano almohade Yaqub al-Mansur aveva costruito in mezzo al deserto. Lì troverai un gran numero di kasbah, alcune delle quali sono hotel di lusso dove puoi soggiornare e sentirti come un sultano per un giorno.

  • Altra città sacra poco turistica da vedere in Marrocco è Moulay Driss Zerhoun, vicino a Mekhnes, che si può visitare in un paio d'ore. Si trova un minareto circolare molto curioso e un paio di punti panoramici che offrono viste sublimi della città e del Mausoleo di Idris I, riconosciuto come il pronipote del profeta Maometto e una figura molto importante nella storia del paese.

 

Scoprite anche altre destinazioni come

MAP'GUIDE • GRAN CANARIA

MAP'CITY • DUBAI

MAP'CITY • ABU DHABI

 

NOLEGGIARE UN AUTO in MAROCCO

Per viaggiare in lungo e in largo in Marocco è necessario avere un'auto a noleggio. Noi abbiamo scelto di affidarci a DiscoverCars.com, il migliore sito web per il Noleggio Auto dove cercare, confrontare e risparmiare fino al 70%, un vero affare no? Ti aiuteranno a scegliere l'auto perfetta per il tuo prossimo viaggio, senza avere sorprese di supplementi consegna dell'auto, e dove ti è più comodo. Basta poi scaricare la loro App per gestire la prenotazione ovunque tu sia.

CLICCA QUI

 

ASSICURAZIONE di VIAGGIO per il MAROCCO

Prima di qualsiasi viaggio è bene munirsi di un'assicurazione a copertura di inconvenienti che potrebbero rovinare l'esperienza. Noi ci affidiamo sempre a HeyMondo che permette di scegliere l'assicurazione ah hoc per ogni necessità. Consigliamo di tutelarsi sempre con un'assicurazione sanitaria e una copertura per eventuali annullamenti, ritardi e, se ne fate uso, per furto o rottura di apparecchiature elettroniche. Le cure mediche in Marocco possono essere molto costose. L'assicurazione sanitaria in questo Paese non è obbligatoria per legge ma è fortemente consigliata, senza di essa anche una visita di routine può farvi sborsare cifre da capogiro.

Avrai uno sconto immediato del 10%

CLICCA QUI

 

TELEFONARE e NAVIGARE in MAROCCO - eSIM CARD

Quante volte andiamo all'estero e la prima cosa che facciamo è chiamare casa per dire che siamo arrivati. Quante volte siamo in una città in vacanza e abbiamo bisogno di trovare un posticino dove mangiare usando Google Maps o internet. Quante volte abbiamo bisogno di mandare messaggi e foto su WhatsApp senza spendere uno stipendio.


Stanco di spendere milioni quando sei all'estero per chiamare o usare internet?

Ecco la SOLUZIONE che usiamo noi: Holafly, una nuova tecnologia con eSIM. Ordina la tua eSIM sul sito web e in pochi minuti riceverai un'e-mail con un codice QR. Basta scansionarlo e sarai subito connesso a Internet. Risparmi tempo, stress e soprattutto fai qualcosa di buono per l'ambiente non avendo una SIM fisica. Se hai fretta e devi partire domani e non hai pensato al problema di Internet, puoi risolverlo molto rapidamente con questa eSIM, e non c'è il problema che potresti perderla per sbaglio o danneggiarla durante il viaggio. Cosa più importante, con la eSIM non devi cambiare o rimuovere la tua normale scheda SIM, puoi lasciarla nel telefono e utilizzare l'eSIM invece di quella fisica.


Non perdere tempo e soprattutto non spendere milioni, attiva la tua Holafly eSim.

E' facilissimo, ma come fare? Bastano solo 3 passaggi e voilà!

Holafly offre anche piani dati con dati illimitati verso molte delle principali destinazioni al mondo: per esempio USA, Indonesia, Europa, Messico, Thailandia e molti altri.


Si tratta di una tecnologia "nuova" e non tutti i dispositivi sono compatibili con essa, ma puoi controllare quali telefoni sono già compatibili con l'eSIM a questo link: https://esim.holafly.com/how-to/esim-phones.


Avrai uno sconto immediato del 5% con il Codice Sconto "WORLDMAPPERS"

CLICCA QUI

 

#WorldMappers #FollowUs #GayTravel #GayTravelBlog #Wanderlust #GayLove #LoveIsLove #CoupleGoals #GayPride #LGBT #GayGram #Husbands #Travelers